Pool: salva un bambino dall'annegamento

Pool: salva un bambino dall'annegamento

La bella stagione è tornata e il duo di heat-pool è sempre infuriato. D'altro canto, ogni anno si verificano troppi annegamenti nelle piscine residenziali. Per evitare un tale dramma, le regole di sicurezza sono essenziali. Ma poiché nessuno è immune da un incidente, è meglio conoscere alcuni concetti di base per essere in grado di intervenire rapidamente e adeguatamente se qualcuno si trova in una situazione di pericolo in piscina.

Riconoscere una persona in difficoltà

Poche persone hanno affrontato una potenziale situazione di annegamento nelle loro vite. Sbagliamo, immaginiamo una persona che agita le braccia, gridando aiuto.

La realtà è comunque diversa. La maggior parte degli annegamenti è discreta e silenziosa. Il bambino non è in grado di fare movimenti bruschi come schizzi o urla perché tutte le sue funzioni vitali sono focalizzate sulla sua respirazione. Una persona che annega quindi fa pochissimi gesti e di solito inclina la testa all'indietro con la bocca aperta a livello dell'acqua. I suoi capelli coprono la fronte e il viso. Le braccia e il corpo stanno verticalmente.

Quando vedi questi segni, hai pochi secondi per agire ed evitare danni cerebrali o morte.

Cosa fare

Intervenire non appena si sospetta un potenziale annegamento. Un bambino può affogare in meno di 30 secondi, quindi è necessario agire rapidamente.

Porta il bambino fuori dall'acqua

Prendi immediatamente il bambino fuori dall'acqua senza mettere in pericolo la tua vita. In una piscina fuori terra, se non riesci a prenderla dal bordo della piscina, salta in acqua. In una piscina interrata, prendi un giubbotto di salvataggio o una boa per impedire che il bambino ti porti con sé sul fondo dell'acqua.

Controlla il suo stato di coscienza

Una volta che il bambino è fuori dall'acqua, controlla il suo stato di coscienza accarezzandogli le spalle e parlando a voce alta.

Se è cosciente, riscaldalo e rassicuralo. Controlla altre ferite e non esitare a contattare i servizi di emergenza in caso di dubbi sulle loro condizioni.

Se è incosciente, chiama immediatamente il 911. Se non sei solo, chiedi a qualcuno di chiamarti. Per questo motivo, tra le altre cose, è essenziale che tutti i membri della famiglia sappiano come funziona il telefono e il numero degli assistenti.

Controlla il suo respiro

Prendi il polso e controlla il respiro mentre si avvicina alla sua bocca e osserva il suo petto. Se respira, mettilo in una posizione di sicurezza laterale (PLS), sdraiato su un fianco. Coprilo con un asciugamano o una coperta per scaldarlo. Guarda attentamente per respirare mentre aspetti i paramedici.

Se non respira, inizia la RCP (vedi sotto) fino a quando il bambino respira da solo o finché arrivano i paramedici. Quando il bambino riprende a respirare, posizionare il bambino in posizione di sicurezza laterale (PLS). Questa posizione consente alle vie aeree di rimanere aperte e impedisce al bambino di soffocare se lui / lei ha vomitato dopo la rianimazione cardiopolmonare.

Rianimazione cardiopolmonare, un elemento essenziale

Tutti i genitori o almeno uno di loro dovrebbe conoscere le basi della rianimazione cardiopolmonare e del primo soccorso. Un intervento eseguito entro cinque minuti dall'arresto respiratorio è fondamentale per le possibilità di sopravvivenza della vittima. Per ogni minuto di attesa senza intervento, le probabilità diminuiscono dal 7 al 10% circa1.

Se vuoi seguire un corso di primo soccorso, controlla con la Croce Rossa o la Lifesaving Society. La Lifesaving Society, oltre a offrire corsi di base, offre corsi a domicilio per prevenire l'annegamento. Conduce anche visite gratuite per verificare la sicurezza delle strutture che circondano la piscina.

Per evitare di annegare, è fondamentale mantenere la vigilanza in ogni momento, per riconoscere i segni di un potenziale annegamento e per essere in grado di eseguire le manovre di rianimazione cardiopolmonare.

Prudenza e buon bagno!

Cynthia Brunet, editrice Canal Vie

Ti piace questo post? Si prega di condividere con i tuoi amici:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: