Intervista con l'ipnotizzatore Pierre-Olivier Cyr

Intervista con l'ipnotizzatore Pierre-Olivier Cyr

In occasione dell'inizio della nuovissima serie "l'ipnotizzatore" che si svolgerà a maggio, Canal Vie ha parlato con Pierre-Olivier Cyr, il tecnico dell'ipnosi che avrete il piacere di scoprire al spettacolo.

Come hai deciso di diventare un ipnotizzatore?

In effetti, ero molto timido quando ero giovane. Stavo studiando a Cégep de St-Thérèse in teatro e uno dei miei insegnanti mi disse che non avrei avuto molto se fossi imbarazzato in quel modo. Quindi ho dovuto cambiare. Ho iniziato a leggere molti libri, in particolare sull'autoipnosi, per riuscire a cambiarmi in un modo davvero impressionante. Ero affascinato Ho letto un totale di circa 250 libri sull'ipnosi.

E come hai fatto il collegamento con i media, la TV, il palcoscenico?

Ho fatto uno spettacolo sull'ipnosi che ho presentato allo spettacolo di Cégep. E lì, sono stato notato, ha nevicato: ho presentato uno spettacolo per Halloween in giro, ho fatto un problema di doppia occupazione, che è stato un successo, e me ne sono andato girovagando per il Quebec, che ho dovuto interrompere a causa di un'offerta molto bella che Canal Vie mi ha fatto, ovvero creare uno spettacolo sull'ipnosi.

Riassumi in poche parole cosa fai nello show?

Centinaia di candidati sono stati accolti con alcune paure e fobie, e alcuni di loro sono stati scelti per aiutare ad affrontare queste paure; paura dei cani, paura di guidare, paura delle altezze. Il mio obiettivo è portarli, in uno stato di ipnosi, a considerare le loro paure sotto un altro aspetto, per rilassarsi e infine affrontare le loro fobie nella realtà.

Come hai selezionato i tuoi candidati? Erano solo non ipnotizzabili?

Innanzitutto, voglio dire che tutti sono ipnotizzabili. Per alcuni, ci vuole solo più tempo di altri e questo è ciò che è stato decisivo per i nostri candidati. Perché facciamo la TV, non potremmo permetterci di prendere 4 ore per ipnotizzare qualcuno.

Ci devono essere alcune condizioni che rendono alcune persone più ipnotizzabili di altre?

È vero, ci sono alcune condizioni da rispettare per essere ipnotizzati: è necessario credere, volere e accettare che l'ipnotista faccia ciò che vuole. Per questo, devi fidarti del tecnico dell'ipnosi.

Cosa ci vuole per essere un ipnotizzatore?

Per quanto riguarda le persone ipnotizzabili, tutti possono essere ipnotisti. Tutto ciò che serve è la conoscenza, ovviamente, ma è importante che la persona ipnotizzata abbia fiducia in te. Questa è la condizione essenziale. Quindi, per essere un ipnotista, devi essere una persona in cui le persone si fidano facilmente, con le quali si sentono bene.

Torniamo un po 'al tuo viaggio. Come si può passare dall'autopnosi all'ipnosi su un'altra? Come ti esercitavi prima di farlo in pubblico?

In effetti, è stata una reazione a catena. Quando i miei amici con cui stavo studiando hanno capito quanto fosse efficace questa tecnica per me e che mi permettesse un così grande cambiamento, mi hanno chiesto di ipnotizzarli a turno, tra le altre cose per sbloccare il personaggio del teatro su cui stavano lavorando. E ha funzionato. È così che il CEGEP mi ha raccolto in seguito.

Cosa speri di portare al pubblico con il tuo spettacolo?

Voglio mostrare una tecnica che va oltre lo spettacolo. Non sono qui per ridere delle persone, ma per aiutarle. Mi piace vedere i candidati essere orgogliosi di se stessi.

Finalmente hai sogni per il futuro?

Vorrei poter essere conosciuto a livello internazionale, girare per il mondo. Sarebbe davvero fantastico.

Ti piace questo post? Si prega di condividere con i tuoi amici:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: