Editoriale di Marie Plourde, portavoce per il giorno senza trucco

Editoriale di Marie Plourde, portavoce per il giorno senza trucco

Fotografo di Marc Montplaisir rappresentato da mamma

Terzo anno come fiore all'occhiello di No Makeup Day, sicuramente l'esperienza più rivelatrice della mia vita.

Ha svelato i miei veri colori, quelli che ho sempre indossato, ma troppo spesso nascosto dietro uno schermo di trucco. Colori reali più supportati, più profondi, più bellicosi e più morbidi. Più morbido perché imparo tranquillamente di guardarmi con tenerezza e non con gli occhi di un giudice spietato che cerca di cancellare i difetti. Bene come sono, allo stesso tempo donna, madre, comunicatrice e uomo politico. Trasparente e tuttavia chiaramente visibile.

Questo giorno ha anche risvegliato una profonda sicurezza assonnata. La sicurezza di camminare intorno alla faccia nuda e sapere che non altera le mie capacità. Questa nuova fiducia è senza dubbio il trucco più scintillante che mi permette di brillare con o senza trucco.

Anche il movimento prospera. Ora è disponibile quotidianamente attraverso le foto sui social network, in TV e in molte scuole. Inizia anche le solite superstar abbonate al photoshop. Essere belli in natura sembra essere la nuova tendenza. Sperando che il movimento diventi più che una moda, ma un vero modo di vivere.

Al di là delle apparenze, il giorno senza trucco è un momento di solidarietà e riflessione collettiva sull'immagine della giovane o della vecchia. E soprattutto, è un momento di libertà in cui celebriamo insieme la bellezza in tutte le sue forme.

Marie Plourde

Ti piace questo post? Si prega di condividere con i tuoi amici:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: