Dermatite: sintomi, trattamento e prevenzione

Dermatite

il dermatite è una malattia della pelle che è diventata sempre più comune negli ultimi 30 anni, specialmente nei paesi altamente industrializzati. Colpisce principalmente i bambini piccoli, ma a volte persiste negli adulti.

A volte è chiamato eczema atopico o neurodermatite. La dermatite è una malattia infiammatoria cronica della pelle. Spesso ereditaria, si manifesta con un'estrema sensibilità dell'epidermide che porta a chiazze rosse e brufoli e prurito scomodo.

Cause di dermatite

L'origine della dermatite è ancora misteriosa e non sappiamo ancora quale sia la causa. I medici concordano sul fatto che spesso è il risultato di diversi fattori:

  • eredità
  • Allergia (cibo, peli di animali domestici, inquinamento, ecc.)
  • Condizioni meteorologiche (climi umidi)
  • stress
  • Un brutto sistema immunitario

Chi è affetto da dermatite? Quali sono i fattori di rischio?

  • Si stima che dal 10 al 20% dei neonati sia affetto da dermatite, di solito intorno ai 3-4 mesi, ma a volte in seguito
  • Nella maggior parte dei casi, i sintomi scompaiono prima dei 5 anni
  • La dermatite rimane presente in alcuni adolescenti
  • Si trova anche nell'1-3% degli adulti

La malattia è molto spesso accentuata in presenza di alcuni fattori:

  • allergie
  • Attacchi d'asma
  • rinite
  • Sudorazione eccessiva a causa del grande calore
  • Pelle molto secca

contagio

La dermatite non è contagiosa

I principali sintomi della dermatite

La dermatite si manifesta con "riacutizzazioni": i sintomi possono scomparire per diversi mesi, quindi tornare senza essere previsti in qualsiasi momento, assomigliano molto a quelli dell'eczema:

  • eruzione
  • Pelle che si sbuccia
  • Formazione di croste (guance, cuoio capelluto, fronte, braccia, gambe)
  • Formazione di placche come placche di eczemi
  • Raramente, la pelle intorno agli occhi diventa più scura
  • pizzicore

Quando le lesioni sono molto fastidiose e la persona si gratta molto, può causare un'infezione i cui sintomi sono:

  • gonfiore
  • Rossore e dolore intenso
  • Formazione di pus

Diagnosi di dermatite

La dermatite atopica è facile da diagnosticare attraverso un esame fisico e domande specifiche sulla storia del paziente e sulla presenza di fattori scatenanti. In caso di una prima riacutizzazione in un neonato, è importante consultare rapidamente un pediatra per evitare complicazioni e sapere come trattare la malattia.

Possibili rischi di complicazioni

Sebbene la dermatite sia scomoda, di solito è una malattia benigna. Ci sono tuttavia alcune complicazioni indesiderate:

  • Superinfezione: quando le placche della dermatite sono purulente, possono essere colonizzate dallo Staphylococcus aureus, un batterio. Diventa quindi necessario prendere antibiotici per sbarazzarsi dell'infezione.
  • A volte capita anche che il virus dell'herpes contamini le placche. Si raccomanda quindi un trattamento antivirale.
  • Nei casi di dermatite molto grave, il ritardo della crescita è osservato nei bambini affetti.
  • Alcuni problemi agli occhi (cataratta) sono stati osservati.
  • I disturbi del sonno cronici a volte accompagnano la dermatite.

Trattamento della dermatite

Esistono diversi modi per curare la dermatite, a seconda della gravità dei sintomi:

  • Applicazione di creme idratanti e unguenti per prevenire l'essiccazione della pelle
  • Applicazione di crema cortisone per rimuovere le lesioni
  • Prendendo immunosoppressori
  • Prendendo antistaminici
  • Corticosteroidi per via orale
  • fototerapia
  • desensibilizzazione

Prevenzione della dermatite

Dal momento che non sempre sappiamo cosa causa la dermatite, è impossibile evitarlo del tutto. Tuttavia, è possibile mettere in atto misure semplici che permettano di spaziare le crisi e di limitare i loro disagi:

  • Non graffiare
  • Evitare i trigger, quando noti (cibo, animali, ecc.)
  • Bevi molta acqua
  • Idratare la pelle regolarmente
  • Preferisci abbigliamento in fibra naturale
  • Non surriscaldare la casa (19 gradi sembra essere una temperatura ideale) ed evitare ambienti troppo caldi e / o umidi.
  • Non coprire i bambini.

nota

Le informazioni contenute in questa scheda sono solo a scopo informativo e ti consentiranno di porre domande informate al tuo medico. In nessun caso possono sostituire l'opinione di un professionista della salute. Il nostro team di scrittori ed esperti fa ogni sforzo per fornirti informazioni di qualità. Tuttavia, Canal Vie non può essere ritenuta responsabile se il contenuto di un file risulta incompleto o obsoleto.Ti ricordiamo che è fortemente consigliato consultare un medico se pensi di essere affetto da un problema di salute.

Ti piace questo post? Si prega di condividere con i tuoi amici:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: