Abuso di droghe, un pericolo insidioso

Abuso di droghe, un pericolo insidioso

Sono stati creati per alleviare te. Ma per alcuni, le droghe diventano una vera stampella allo stesso modo dell'alcool o della droga. Dipendenti, non possono farne a meno a meno che tu non finisca in riabilitazione.

"L'abuso di farmaci da prescrizione può essere più pericoloso dell'abuso di droghe illecite", afferma un rapporto del 2007 di esperti dell'International Narcotics Control Board (INCB), un'agenzia che Diversi farmaci hanno effetti simili ai farmaci venduti sul mercato nero, alcuni di essi addirittura a rischio di overdose.

L'INCB identifica alcuni tipi di farmaci che possono essere utilizzati abusivamente per creare dipendenza. Questi sono prodotti che combattono:

– ansia
– insonnia;
– rinite;
– depressione;
dolore, compresi quelli basati su codeina, diidrocodeina, destropropoxifene, tramadolo e morfina, tra gli altri.

Addicted?

Certamente, questi farmaci sono prescritti per alleviare i pazienti con problemi di salute fisica o psicologica. È il loro ruolo principale. Ma, per alcuni, il consumo supera di gran lunga la dose prescritta.

Le medicine, più facilmente accessibili, sono talvolta utilizzate come sostituti. Ad esempio, la pentazocina è la seconda droga più comunemente iniettata in Nigeria. In India, la buprenorfina è la sostanza più comunemente consumata per iniezione. È anche soggetto a traffico e abusi in Francia e Scandinavia.

Inoltre, queste "droghe" sono accessibili. Secondo INCB, il numero di prescrizioni per analgesici, stimolanti, sedativi e tranquillanti è quasi raddoppiato tra il 1992 e il 2003 negli Stati Uniti, da 7,8 a 15,1 milioni all'anno. E la tendenza rimane in aumento. Ogni anno, 56.000 persone sono ricoverate in ospedale, nei nostri vicini meridionali, per overdose di droga, alcune delle quali sono offerte allo sportello.

I rischi

Antidolorifici, stimolanti, sedativi e tranquillanti rimangono in cima alla lista dei farmaci potenzialmente pericolosi. Non solo sono disponibili nelle farmacie, ma sono anche disponibili sul mercato nero. Peggio ancora, sono tra i farmaci contraffatti più accessibili, via Internet. Tuttavia, questi presentano un pericolo per l'utente. Le dosi variano da una compressa all'altra. I rischi di overdose sono quindi onnipresenti. Inoltre, gli elementi che entrano nella loro fabbricazione sono a volte dannosi per la salute.

Che siano di alta qualità o contraffatti, questi farmaci ad alto volume possono portare alla dipendenza e persino alla morte.

Assuefazione o dipendenza?

Qui è importante definire la dipendenza contro la dipendenza.

assuefazione

Il corpo del paziente sviluppa la tolleranza al farmaco prescritto. Per ottenere lo stesso effetto benefico, il professionista della salute dovrà aumentare la dose.

dipendenza

La dipendenza, si osserva alla fermata o la riduzione del trattamento. Risulta in reazioni di astinenza:

– nervosismo;
– stanchezza;
– tremori;
– difficoltà di concentrazione;
– nausea;
– a volte ricompaiono i sintomi della malattia.

C'è anche una dipendenza psicologica. Il paziente teme quindi le conseguenze dell'arresto del farmaco. In tal modo, rileva o accentua involontariamente gli effetti di astinenza e chiede un ritorno alla terapia. Pericolo!

Fermare un trattamento

La decisione di interrompere il trattamento deve essere presa congiuntamente dal medico e dal paziente. L'arresto dovrebbe essere fatto gradualmente, riducendo le dosi, in modo da evitare il rischio di effetti collaterali. Le condizioni devono essere anche favorevoli, in vacanza, ad esempio. Il paziente deve anche riportare qualsiasi sintomo di dipendenza fisica o il ritorno della malattia trattata.

Il paziente dovrebbe aspettarsi un certo disagio. Tuttavia, sarà significativamente meno presente rispetto agli effetti del ritiro, durante la grave dipendenza.

Una pillola, un piccolo granello

Le persone che stanno vivendo dolore o stanno vivendo eventi difficili stanno diventando sempre più farmaci per alleviare il loro dolore. Di fatto, la generazione attuale consuma più droghe rispetto alla precedente. E questi sono più accessibili, tramite piani assicurativi pubblici o privati.
Nel 2007, ad esempio, il numero di prescrizioni per farmaci antidepressivi è aumentato del 15% in Quebec. In termini assoluti, sono state emesse circa 6 milioni di prescrizioni per una popolazione di circa 7,5 milioni allo stesso tempo.

La tendenza è particolarmente preoccupante per i giovani.Tra il 2003 e il 2008, il numero di prescrizioni per gli antidepressivi sarebbe aumentato del 196% tra quelli sotto i 19 anni di età.

Perché?

La risposta è sia semplice che complessa. Le persone sono meglio informate sulla "potenza" e sugli effetti benefici delle droghe. Le scoperte degli ultimi decenni hanno creato prodotti specifici per alleviare i sintomi mirati. Inoltre, la tolleranza al dolore sembra diminuire negli esseri umani. Le vittime si precipitano nell'ufficio del medico per trovare sollievo. Esistono anche potenti antidolorifici da banco, alcuni dei quali possono creare dipendenza se consumati in grandi quantità.

Qualunque sia la medicina, è quindi necessaria cautela. Probabilmente non vorrai trovarti alle prese con una dipendenza da sostanze abbastanza legali o, peggio, da prodotti che trovi facilmente nelle farmacie di compresse.

Henri Michaud, editore di Canal Vie

Ti piace questo post? Si prega di condividere con i tuoi amici:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: